IL SOGNO



Nonostante la brutta giornata di ieri, o forse proprio per colpa della tristezza profonda e delle sconforto che ieri mi ha sommerso come un nero Tsunami, stanotte ho fatto uno dei sogni più belli della mia vita: ero a casa dei miei genitori, seduta davanti alla porta di casa come faccio in estate, quando un piccolo fenicottero rosa è apparso e si è posato sulla mia spalla.

Commenti

Post più popolari