Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2015

16 AGOSTO 2015

16 agosto 2015

Stasera comincia la festa in paese. Io sono partita e la casa di mio padre ora è vuota... Sono finalmente a Roma. Sono crudeli le stanze immobili, i profumi smarriti. Stasera comincia la festa. In tanti si ritroveranno a ballare nella piccola piazza. Mio padre si sedeva sempre sul balcone, gli piaceva osservare la gente spensierata. Ma solo in apparenza; perché mio padre conosceva il fardello di tutti. È questo il segreto del vivere in paese. Ecco perché gli piaceva vederli ballare. La leggerezza di esistenze pesanti.
Qualcuno ne approfittava per salire a salutarlo. Una pacca sulla spalla, un sorriso e poi Forza!andiamo avanti ...ne abbiamo viste tante.
L'anno scorso papà era già a letto prima che facesse buio. Non vedeva più bene, si provava a raccontargli la gioia dei ballerini , i buffi saltelli, le smorfie, le sonore risate. Ma chi non ha vissuto tutta la vita in un paese vede solo la parte leggera di quelle danze. Non le sa raccontare.
La gente muore più lenta…

LE ULTIME POESIE (NON SARANNO LE PRIME)

Buon anno Amici di Letture!


Oggi me ne sto ferma.
Sarò una pietra
un sasso minuscolo
che nel sole scintilla.


***

Mi piacciono le mani
quando non afferrano niente
quando se ne stanno ferme
e il tempo attraversa le dita
come se fossero rami
e il vento la vita.


***
Volevo fare la scrittrice. A dieci anni lo dissi a mia madre. E mia madre lo disse a mio padre. E mio padre lo disse a sua sorella. Lei era una maestra  Aveva studiato: disse che ha nella testa? E mio padre  disse a mia madre: non la incoraggiare.  E mia madre mi disse: coraggio non si può fare. Parlare di scrivere fa male. Meglio far finta di essere normale.
*** Vendesi attico ottocentomila euro  e un portiere e un doppio  box auto e un ascensore  di cristallo che ci puoi  toccare il cielo. E sotto un cimitero.
*** C'è ancora  tra la voce e il vento un vecchio patto: sollevare ciò che è caduto.
***
Vedi, a me non importa l'eternità. È noiosa.  Tutto in fondo si ripete all'infinito. Io amo le cose che finiscono sop…

IL MUSCHIO

Cari Amici di letture, vi segnalo il mio racconto natalizio sul blog Poetarum Silva.  Buone vacanze e a presto, con altre storie. Vi prometto che il 2016 sarà un anno pieno di racconti, anche qui, anche per voi affezionati lettori.

UNA ROSA

UN PONTE DI LIBRI PER ANNE FRANK

Roma, 09 dic 2015 – Il Municipio Roma XI e le Scuole del territorio nella Giornata Internazionale per i Diritti Umani si incontrano per leggere Poesia Civile. Ponte della Scienza, Municipio XI (Roma) giovedì 10 dicembre dalle 10 alle 12 Il progetto “UN PONTE DI LIBRI PER LA PACE”, realizzato con il sostegno del Municipio XI – Assessorato alle Politiche Scolastiche e Educative, è vincitore del Bando “Progetti educativi, scolastici e sportivi anno 2015-2016″. COME SI SVOLGERA’ Lungo il Ponte si traccerà un sentiero di libri che unirà i due ingressi della costruzione. Al centro verranno lette poesie e brani dedicati alla Pace, intervallati da musica e interventi degli studenti. A conclusione dell’incontro  i libri verranno donati agli studenti e a chiunque voglia portar via “un pezzo di Pace”. https://libraduepuntozero.wordpress.com/2015/12/01/roma-10-dicembre-per-i-diritti-umani-di-tutti-un-ponte-di-libri-per-la-pace/ con UN PONTE PER ANNE FRANK, Beppe Costa, Stefania Battistella, Giov…