martedì 22 luglio 2014

IL CANTO DI POLIETILENE

Armchair watching you by G. Iorio


E' privo di luce il giorno. 
E il lampo ha abbandonato 
gli occhi. Guardano

le punte arrugginite di un cancello
il cielo. C'è ancora 
tra la voce e il vento un vecchio

patto: sollevare ciò che è caduto.
Sotto la tempesta dell'oleandro
l'agonia di una busta bianca. Avanza 

come il cigno che viene con il suo triste 
canto di polietilene
a danzare con i fiori muti.

Nessun commento:

Posta un commento

LA MAPPA DELLE STORIE INVISIBILI: Roma, Fontana delle tartarughe

Stasera una storia invisibile è apparsa alla Fontana delle tartarughe... buon ascolto, se passate di là. E, a proposito, salutatemi Serafina...