Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2014

MARE NOSTRUM IN ONDA

Fra poco su Radio Napoli Emme Live letture dalla mia raccolta  "Mare Nostrum" Cfr Edizioni, 2012 con le musiche di Notturno Concertante e Lucio Lazzaruolo.
Il programma si chiama  Musica e parole è a cura di Tony Esposito. Potete ascoltarlo dal web, a partire dalle 17:30 cliccando su questo link.
La radio trasmette da Bruxelles.

RENDEZ-VOUS RADIO
«La musique et les mots" sur « Radio Napoli Emme Live » de Bruxelles. Programme conçu et réalisé par Tony Esposito, diffusé chaque samedi de 17:30 à 19:00. C’est un espace de divertissement réservé aux personnes qui aiment la poésie, la musique et la culture. Vos remarques à l’adresse suivante: musicaeparole.org@gmail.com
Vous pouvez écouter la radio tout en naviguant sur la station Web locale, nationale et internationale. http://fplayer.newradio.it/napoliemmelive
http://www.radionapoliemme.it/radionapoliemmelive.asx
http://fplayer.newradio.it/napoliemmelive/fallback.m3u

IO E L'AQUILONE

Ho cercato di non fare caso 
a un aquilone
perché poi avrei scritto una poesia
su l'aquilone
e niente è più banale 
di un aquilone
per non guardarlo mi sono girata 
con il giornale
ma il vento non mi ha lasciato fare
e ora sono anch'io
una specie di aquilone
e così sia - non è colpa mia -
ecco la poesia
sull'aquilone

IL CENTRO DEL MONDO | DOMENICO CIPRIANO

Cresce dentro, questo senso di colpa

per ogni evento della storia, ogni violenza

degli uomini o della natura. Dovrei non vivere

le piccole gioie quotidiane perché le vedo sottratte

agli altri, ai colpiti di ogni evento ogni giorno

sotto polvere di cemento, sotto il disfacimento

della grazia. E un brivido mi percorre, una formica

fuori stagione che si muove lungo il corpo

partendo dalla mente, simulando un’onda

dalla ferocia disarmante. Ora che tutto è calmo

ma il mondo è più vicino negli schermi,

ci riconosciamo in ogni trama, anche quando non conviene.

da  Il centro del mondo di Domenico Cipriano Transeuropa Edizioni, 2014
Pagine: 128 Prezzo: € 9,90 Isbn: 9788898716142 Collana: Nuova poetica Genere: Poesia


Sette sezioni per concentrare un’esperienza ultradecennale. Una scrittura sempre tesa a un equilibrio emozionale e narrativo, nella quale i frammenti vengono a ricomporsi in un continuum fatto di presenze e assenze. Un percorso che scava nella memoria individuale e collettiva. Questo è Il centro del…

LA SCRITTRICE, L'INFANZIA E IL GALLO

- Non ti hanno voluto intervistare, non sei una scrittrice!
- È vero. Ma meglio così. Mi dovrei inventare un'infanzia da scrittrice...
- E com'è l'infanzia di una scrittrice?
- Praticamente qualcuno (una mamma o una nonna o un padre affettuoso) ti mostra la bellezza delle parole...
- E non è così?
- No! A me dicevano che dovevo lavare i piatti. E le gocce d'acqua sporca scivolavano lungo le braccia. E tutti dormivano. Era estate e io ero l'unica figlia femmina. Poi scrivevo anche poesie, inni alla lavastoviglie e invettive contro la schiavitù infantile.
- Hai ragione, non è interessante.
- Te lo dicevo...
- Io, invece, ho letto Manzoni a sei anni sul divano Luigi XVI nella penombra della biblioteca di mio nonno Ammiraglio. Fa un certo effetto?
- Si! Ecco, hai avuto l'infanzia di una scrittrice! Scrivi tu.









La campagna lo sa
Quanto è buio il risveglio
E il canto del gallo Tradisce il sole



EBOOK DI RADIO 24

Un mio racconto La storia infinita del Taxi di Jorge Amado trasmesso a novembre scorso su Radio 24 ora la potete leggere in ebook insieme ad altre 96 storie vere (da scaricare subito e gratis). 

LITTLE FREE FRIDGE LIBRARY ... COMING SOON TO ROME!

Sta per arrivare l'estate (per ora i temporali raffreddano e rallentano l'entusiasmo) e qui a Roma ci sono tante bellissime idee. Qualche settimana fa ho ricevuto un messaggio di Micaela Peron. Mi chiedeva se è possibile trasformare un frigorifero in una Little Free Library. A me l'idea è piaciuta subito, e così le ho suggerito di creare la prima Little Free Fridge Library di Roma! Micaela ha proposto la LFFL a un bar speciale: si chiama il 692 Osteria e Baretto. Si tratta di un locale tra due acquedotti romani che ha un giardino bellissimo dove leggere i libri sarà un fresco piacere. Micaela ha subito chiesto la collaborazione di una giovanissima artista, Simona Gandola. Simona è una sand artist e se aprite il link vedrete quello che è capace di fare con la sabbia e un riflettore. Davvero estiva questa coppia di entusiaste e giovani romane. Simona ha subito amato l'idea e ha realizzato un fantastico logo, oltre alle decorazioni del vecchio frigorifero.
La Little Free L…

APPUNTAMENTO CON LA POESIA | EROS E KAIROS

Domani, alle Terme di Traiano di Civitavecchia, in occasione della giornata conclusiva del Festival di poesia femminile "Eros e Kairòs" reciterò alcune poesie dalla raccolta "Mare Nostrum" (CFR, 2012). 





Dalla Postfazionedi Gianmario Lucini.

"Le voci che parlano da questo al di là lontanissimo e ancestrale, appena oltre la soglia della nostra casa, sono quelle degli operai e operaie agricoli sfruttati dal caporalato nelle colture, quelle di donne "minuscole formiche nere" che si avviano al faticoso lavoro della salina, fra colori accecanti; donne e prostitute con in cuore il sogno di un principe azzurro che le venga a salvare da quell'inferno bianco; quella degli emigrati da un Sud del mondo in senso politico (rifugiati politici immigrati illegali in cerca di pane e di fortuna ); quelle delle prostitute di strada nella loro lotta disumana contro l'indigenza. Le voci insomma di un campionario sub-umano condannato ai margini della società del bene…

NON E' INUTILE TRADURRE

ARTISTI IN ERBA | LE FAVOLE ILLUSTRATE DELLA PRIMA ELEMENTARE

CANTO DEL PENSIERO

Dimmi come fare
a vivere a cuor leggero
quando il male scorre nelle vene. 
Scuro e curvo è il pensiero
cammina solitario
tra vene azzurre e arterie. Muore 
ogni giorno il canto di sangue 
un pettirosso in gabbia
con il cuore pesante.

LA TREGUA

ANTOLOGIA HAIKU | TRA MERIDIANI E PARALLELI

LUNEDI' SUORE

I MONOLOGHI DELLE COSE | LE INTERVISTE: IL VENTILATORE DA SOFFITTO

D - Se per lei va bene sono qui per farle un'intervista. Posso?
R - Un momento che mi girano le pale… Ecco, la velocità 2 va meglio. Si accomodi pure. Davanti a me, su questa bella sdraio.
D - Grazie. Comodissima questa sedia. Quante velocità ha?
R -  Ne ho 4, ma non gliela faccio vedere la numero 4 altrimenti quel bel vestito glielo strappo di dosso.
D -  Si, abbiamo tutti una velocità 4 che non possiamo usare… 
R -  E chi ha detto che io non la uso? Ogni momento ha la sua velocità ideale… serve anche la numero 4.
D - Mi racconti qualcosa di lei, come passa l'inverno ad esempio? 
R - D'inverno smetto di girare e me ne sto sul soffitto come un mulino senza vento. E' piuttosto noioso, lo ammetto. Ma ho un modo di passare il tempo. Rileggo i miei libri preferiti. Quando nessuno se ne accorge mi riaccendo e giro lentamente le pagine dei libri sugli scaffali. 
D - Lei legge? Anzi, rilegge pure? E quale libro ha letto più volte.
R - Capisco che sia sorpresa, ma mi creda ci sono più …

DUE RACCOLTE SMARRITE | EBOOK GRATIS

MARMELLATA & CAPPERI | UN INCONTRO LIBERALE

CARPENDO POESIA

Due raccolte smarrite, di Giovanna Iorio [Poesia], LaRecherche.it

SCRIVI UNA POESIA

Scrivi una poesia
per uno di noi 
per chi è ancora vivo.

Lascia stare il resto:
la luna e le stelle
il cielo terso
lascia stare tutto.

Parole perse.
Non hanno bisogno di te. 
Non sanno cosa sia
il nero di un lutto.

MANI

è ora di ficcarsi in un ricordo
come se fosse qualcosa di vero

una casa di mattoni e un tetto 
la finestra e una tenda di merletto 
poi un cero
per far tornare a casa mio padre
come se la notte fosse
il mare aperto la paura 
che sa trasformare qualunque suono
in una voce
il silenzio dei piatti sulla tavola
il legno in mezzo alla stanza
una piccola nave pronta a salpare

prima che tutto
torni a brillare nella sua luce
ma quello che torna non è mai uguale
e bussa alla porta una mano
che non sa cosa è venuta a cercare
infrange il vetro d'aria
dentro ha il suono di antiche parole.

PRIMO FESTIVAL INTERNAZIONALE DI POESIA FEMMINILE | Eros e Kairòs

UNA ROSA