IL CIELO DEI CIECHI

Sunset, by G. Iorio



Ci siamo persi nello smarrimento
dello stupore
gli occhi che vagano
nel tempo

l'orma del pensiero
lasciare una traccia dentro alla vita

devo imparare da te
a misurare ad avvolgere il tempo, il limite
di una circonferenza, l'eterno
ritorno, la mano che trova un filo
nel labirinto

sottile dei giorni - dammi la mano
come un cieco conosco solo
il suono del cielo-

una parola piana
due sillabe in volo
il sole non è la tua stella
ha dentro il mio buio

è una vocale chiusa
poi un insormontabile liquido fonte
che mormorando cade giù dal monte
pioggia scesa a cercare il suolo

con uno scroscio di suoni
si mostra il cielo ai ciechi.

(g.i.)








Commenti

Post più popolari