TASTI MUTI - RACCOLTA INEDITA

PAOLA LUCIANI



Vi propongo alcune mie poesie dalla raccolta inedita "Tasti muti". Con la splendida illustrazione di Paola Luciani.




"Ho sognato che avevo disegnato tasti
Di pianoforte sul tavolo della cucina.
Io ci suonavo sopra, erano muti.
I vicini venivano ad ascoltare."

Tomas Tranströmer



1.
è caduto un angelo in mezzo al niente 
cielo evaporato dove
saltano i pesci sul fondo di un bicchiere 

salati gli occhi di chi inerme guarda
le ali prive di volo

un uomo vestito di nero 
raccoglie la pioggia bianca 
offre piume ai passanti
scrive sui muri. 





2.


Solo occhi 

il bianco ricorda il nero
il lutto della luce
la voce è seduta 
sull'orlo di un precipizio – laggiù 
una radice fruga nel buio-

pulire la coscienza con uno straccio sporco 
la giovane cameriera strofina 
la macchia sul vetro opaco di un tavolo 
ma lei è stanca di allargare olio
annega il viso di un cliente 
mentre lui frettoloso chiede: il menù. 

La voce - un’eco lontana
anni luce - risponde: arrivo signore.



3.


Dorme una volpe
nel buio di fragili ossa 
il silenzio è ispido 
ha il pelo rosso 

di un animale selvatico.


Commenti

Post più popolari