mercoledì 4 settembre 2013

VERDE


La gitana

Verde que te quiero verde.
Verde viento. Verdes ramas.

(F. G. Lorca, Romance Sonámbulo)


Verde è il tuo silenzio
verde la nuvola che ti ha ingoiato
verde l’isola che galleggia
nei tuoi pensieri

donna sempre verde
capelli di foglie scintillanti al sole

ritorno alla tua pagina di prato
a primavera con il cuore falciato
l’anima rastrellata

dal ricordo del tuo sorriso
rugiada nei miei occhi
l’ombra di una mano

sulla mia guancia umida
(Giovanna Iorio)

Questa poesia ha accompagnato l'opera di Donatella Baruzzi, La mano verde

Nessun commento:

Posta un commento

LA MAPPA DELLE STORIE INVISIBILI: Roma, Fontana delle tartarughe

Stasera una storia invisibile è apparsa alla Fontana delle tartarughe... buon ascolto, se passate di là. E, a proposito, salutatemi Serafina...