lunedì 23 settembre 2013

POESIA CON DEDICA






Questa poesia è dedicata a te
A te che ora leggi e dici: A me ?
A te che oggi hai fatto la fila all'ufficio postale e non avevi i soldi per pagare
A te che non sei speciale e non gliene frega a nessuno
A te che hai i denti da aggiustare e ridi nascosto dietro a una mano
A te che i dottori ti danno del tu 
A te che quando chiedi permesso non si sposta nessuno
A te che quando serve una sedia resti in piedi
A te che corri con i gelati per i bambini e arrivano sciolti
A te che al mare ti togli la canottiera e hai il segno bianco del lavoro nero
A te che se ti dedico una poesia hai ragione a pensare 
che vuoi da me?


(g.i.)

Nessun commento:

Posta un commento

LA MAPPA DELLE STORIE INVISIBILI: Roma, Fontana delle tartarughe

Stasera una storia invisibile è apparsa alla Fontana delle tartarughe... buon ascolto, se passate di là. E, a proposito, salutatemi Serafina...