giovedì 22 agosto 2013

LA SERA




a volte mi sorprende la sera
quando i pensieri diventano occhi
e il silenzio entra dentro alle cose

tutto mi ferisce
la crosta del pane
le gocce appuntite della pioggia
la voce che scava un varco tra le costole

salvarsi la vita con le dita
aggrapparsi a una mollica
abbassare all'improvviso le ciglia

impedire all'eco della tua voce
di perdersi tra le ossa del mondo.

(g.i.)



Nessun commento:

Posta un commento

LA MAPPA DELLE STORIE INVISIBILI: Roma, Fontana delle tartarughe

Stasera una storia invisibile è apparsa alla Fontana delle tartarughe... buon ascolto, se passate di là. E, a proposito, salutatemi Serafina...