martedì 26 marzo 2013

LA LINGUA PRIMORDIALE



mi piace questo istante
perché mi gusto
l'aria

particelle di niente
non è un pensiero
non vuole le parole
non richiede
il suono


è solo un istante
galleggia tra le labbra
parla una lingua
primordiale e muta
cerca solo pareti
di palato

tocca la pelle
rossa di una mela

non entra nella polpa
non chiede la voce
non ha sulla punta
un sapore da decifrare.

(g.i.)

Nessun commento:

Posta un commento

LA MAPPA DELLE STORIE INVISIBILI: Roma, Fontana delle tartarughe

Stasera una storia invisibile è apparsa alla Fontana delle tartarughe... buon ascolto, se passate di là. E, a proposito, salutatemi Serafina...