POESIE AMICHE

Incipio,  Rosemily Paticchio



Oggi vi propongo due poesie di Rosemily Paticchio, dalla raccolta Incipio (2013, Arca Felice).


***


Nella roccia

Più volte sono morta nella roccia
per la nuda Bellezza delle frange dei massi
soffocata dallo sfondo abbagliante
sulla stuoia d’aghi di un tremendo pineto.
Qualche albero mi ha salvato la vita
poi dileguato
un’altra volta una sorgente primavera
che ancora mi accompagna il passo
ad ogni sorgere  s’introduce un Sole
e ogni giorno decade
un petalo blu dalla vecchia Luna.

***

Una  giusta licenza si deve dare al poeta
di porre in condivisione, di consacrare in comunione
 gli atomi esterni con l’intestino del mondo
stando al ritmo d’ogni sua creatura
assemblando i pezzi di un’immensa catena
senza chiederne senso, Minimamente Nessuno
se non la virtù di scavare più a fondo
stanando i sedimenti dalla falda fresca
eliminando le impurezze dal bordo
Una giusta licenza spetta a te
Individuo Pensante
che elevando la mente a Poesia
eserciti l’unica vera forma
di Libertà Assoluta.
Plasmare il proprio infinito!

Commenti

Post più popolari