SONO UNA GIRAFFA!

Ho appena scoperto che ad alcuni animali basta dormire poche ore a notte.
All'elefante bastano poco più di 3 ore al giorno.
Il cavallo chiude gli occhi per 2,9 ore.
Al contrario alcune specie dormono quasi tutto il tempo: il tamia striato dorme 15 su 24 ore e il pipistrello quasi 20.
Controllate nel grafico accanto alla foto e fate il mio gioco:  a quale animale somigliate per le questioni di sonno? Che animale-tipo siete?
Io ho scoperto di essere  un tipo giraffa, e questa deduzione mi ha portato a fare alcune considerazioni semi-filosofiche sulle categorie citate.
Il tipo-coniglio l'ho rivalutato. Da sempre lo reputavo un codardo, un tipo pavido e poco affascinante. Invece è quello che ha il sonno più  normale: dorme quanto un uomo tra i quaranta e i quarantacinque anni con una progressiva tendenza all'inettitudine, all'ipocrisia e all'ipocondria  (8,4 ore a notte).
Il mio giudizio sul tipo-cane, dipende.  Se ha accanto il padrone riesce a dormire anche 10 ore di fila. Nel caso contrario (problemi col padrone, cibo scadente, unghia incarnita) ulula, abbaia e rompe i timpani-  prima causa dell'insonnia nonché di liti condominiali sanguinose, rumorose e cruente.
Il leone è coraggioso, lo sanno tutti. E chè novità! Lui può dormire indisturbato. Bravo leone, ti meriti il titolo che ti hanno dato mentre scappavi anche tu  di corsa sull'arca di Noè prima del diluvio (lo ricorda bene il mio quasi-tipo elefante). Mi consola (visto il mio rapporto squilibrato con il cibo e la mia dipendenza dal cioccolato) il fatto che io dorma  più di un pachiderma e molto meno di un roditore striato (animaletto poco sano, non fa che rodere!).
Ci stiamo avvicinando. Io dormo a volte più di un cavallo, ma non sempre (dipende dal cavallo-stallone che mi calcia accanto.)
Per l'esattezza dunque, quando mi va bene, riesco a dormire tra le 4  e le 5 ore a notte: sono una giraffa!
Se la mia insonnia si scatena per ragioni diverse -variabili e invariabili, svariate e avariate- quella degli animali dipende dalla loro sensazione di  sicurezza nella "tana".
In altre parole i roditori che dormono in una bella tana, al calduccio e al sicuro, non devono necessariamente restare svegli. E se hanno finito le rate del mutuo (e hanno un tronco tutto loro) che dormano pure!
Al contrario le giraffine ( le mie sorelle lunghe e allampanate) dormono all'aperto, vanno sempre di corsa, vivono allo "scoperto" e  restano tutto il tempo vigili per timore di essere attaccate.
Incantevoli sceme.
Vado a mettermi a letto ora. Proverò a dormire come una di loro(vedi figura), mi faccio un nodo alla testa (magari funziona a soffocare qualche pensiero superfluo e di troppo) e non ci penso più.


p.s.
Conto anche sul conforto di piccoli oggetti banali:  il libro di Cheveer di cui vi ho parlato prima e  la giraffina  presa in prestito dalla cesta dei miei piccoli (e grandi)  ghiri addormentati.

Sonno su misura
Sonno su misura, National Geographic 

Commenti

Posta un commento

Post più popolari