IL VENTRE BUIO

Se penso ai giorni sprecati
alle parole ai silenzi ai vuoti agli abbracci
che stringono il niente

se penso al tempo
dilapidato in valli silenziose
ai giorni tosati come lana bianca
alle ore sparse come pecore in ozio
a vite calpestate dalla  mandria dei minuti

se penso al ventre che rumina silenzioso
i resti del mondo
un labirinto che  inghiotte
il verde e la luce

quando penso alla lunga corsa del mondo verso il niente
mi aggrappo alla voce
(g.i.)


Commenti

Post più popolari