Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

PANGEA

il senso inesplorato delle cose
che rimangono immobili e silenziose
come fossili di noi  e pronte
a svelare segreti:

la prigionia dei colori di un quadro
la lotta contro il tempo della luce
le linee parallele che ci attraversano, si separano, si cercano
all'infinito

è un disegno inascoltato
quello dei nostri mondi,
continenti  solitari che si allontanano
dopo essere stati uniti soltanto per pochi secondi

ho commesso il più umano degli errori
aggrappata alla crosta di un pianeta che va alla deriva

mi era sembrato un  volto
quella immagine di noi
era simile al dio onnipotente
aveva creato la vita e l'infinita polvere
sulle cose

pura follia è  un viaggio verso la terra promessa
aggrappati ad un frammento solo
mentre il mondo si disgrega e abbraccia
il molteplice.

(g.i.)



AGENDA POETICA

La quindicesima edizione de “Il segreto delle fragole” nasce dalla volontà di raccogliere voci poetiche che possano dare testimonianza di quel sentimento di vuoto che contraddistingue ormai la condizione di individui postmoderni. Il disagio, condiviso, pare determinato dal conflitto tra le esigenze individuali e l’imposizione da parte della cultura dominante e del mercato di un codice di valori ben preciso al quale ogni individuo sembra dover obbligatoriamente sottomettersi, attenersi, allinearsi, conformarsi. Perfezione, eccellenza, competizione, i nuovi comandamenti a cui obbedire, ai quali si può sacrificare tutto, non solo i valori morali, ma anche la propria salute, fino agli esiti più tragici. 



Elenco di autori e testi inseriti nel volume

Le poesie di Gennaio
Il mio  tavolo è stanco.............................................................Giovanna Iorio


Il mio tavolo è stanco di piatti posate portate è un malinconico sognatore alla ricerca di un prato il minimo tepore lo fa sussultare

LA CRISI DELLA FIDUCIA

Stamattina sono a casa, ho la febbre, il raffreddore, la testa che mi scoppia e i mostri di Halloween in giro per casa. Mi metto a leggere un articolo dal sito della BBC, parla di economia e mi interessa molto. Mi spiega con chiarezza perché ogni tanto piombo in una inspiegabile tristezza.
L'articolo, in inglese, è una intervista all'economista Prof. Manuel Catells. L'articolo lo trovate in questo LINK , potete leggerlo con calma, ma intanto per voi un breve riassunto con i punti che mi hanno fatto sussultare e dire: " Accidenti! Ora capisco perché...".





People are reversing the notion: what is important in their life cannot be bought, in most cases. ”
Il primo punto è proprio questo. Siamo sempre più consapevoli che quello che c'è di importante nella nostra vita non può essere comprato. Siamo quindi sempre  meno "consumisti" di beni materiali e alla ricerca di una felicità che soddisfi bisogni interiori.Lo studioso è convinto che ci troviamo di front…

SANDY

E se non fosse la furia di una donna questo vortice bianco?
E se fosse il pugno  di un uomo? (g.i.)

UN BACIO

Il tenero bacio d'addio dei cani della prateria
Uno sceneggiatore potrebbe ricavare da queste immagini dialoghi degni delle più grandi storie d'amore hollywoodiane, quelle in cui il grande eroe, per ragioni insindacabili, è costretto a separarsi dal partner. Il tenero bacio di questi due cani della prateria, isolati rispetto agli altri esemplari, sembrerebbe infatti il preludio di un addio. Nelle immagini, riprese a Dallas, sembrano scambiarsi qualche parola prima degli ultimi baci, finché uno dei due si intrufola in una buca lasciando l'altro nello sconforto

PANE

Stasera ho cominciato presto, con il pane bianco. Eccolo mentre lievita. Su di me ha un effetto calmante incredibile. Piu' tardi sara' la volta del pane nero.
Buona settimana.


Qualche ora dopo...


CANZONI DELLA DOMENICA

e poi...







Buona domenica!





MEDITAZIONI DI UN RAGNO

c'è un sogno esca
al centro della ragnatela
e il mondo è il ragno.
(g.i.)






IL SERMONE DELLA DOMENICA

Il "sermone" di oggi è di Luca Scarlini, Festival della mente 2012 IL PENSIERO CHE DANZA: IL CORPO COME MECCANISMO DI PENSIERO
"FESTIVALDELLAMENTE"  QUI AUDIO QUI VIDEO


APRI IL VIDEO E BUONA DOMENICA!

FRANK XEROX

A novembre, per la prima volta, esce l’edizione integrale delle storie di Ranxerox(Comicon Edizioni), il muscoloso robot dalle sembianze umane costruito con i pezzi di una fotocopiatrice (targata Xerox Corporation, appunto). Il personaggio creato da Stefano Tamburini, autore delle storie, e poi tramutato in disegno da Tanino Liberatore è apparso per la prima volta sulla rivista Cannibale. Era il 1978. E, visto che anche quest’anno XLsarà a Lucca Comics & Games (1-4 novembre), la più importante fiera di fumetto (e non solo) in Italia, XL ha pensato di dedicare all’opera di Tanino una copertina molto speciale, in vendita solo al festival, dove XL sarà presente con un grande stand doveTanino Liberatore verrà a disegnare dopo l’incontro conferenza con il Direttore di XLLuca Valtorta e il Direttore del Comicon di NapoliClaudio Curcio che è anche editore del volume. Nella copertina di XL si mescolano arte e musica: sì perché Tanino è anche l’autore della copertina-capolavoro di The …

PIPPIAMOCI "CELEBRATE"

Per il mio prossimo party cercherò di seguire le regole d'oro di Pippa Middleton! Finalmente un libro utile! Ora potrò invitare i miei duecento amici VIP e mangiare manicaretti deliziosi con la punta delle dita, senza sporcare camicette e cravatte di seta.
Finalmente avrò l'occasione di apparecchiare il tavolo in salotto con la principesca tovaglia di lino ricamata dalle fate (dono di nozze della mia madrina). E poi discorreremo comodamente sedute sui sofà di velluto, le gambe accavallate quel tanto che basta a mostrare buie insenature ai cavalieri della tavola rotonda avvolti nelle loro nuvole di fumo e intenti a fumare i loro sigari.
Lo so, adesso mi tiro addosso le ire dei monarchici (che arrivino pure!) e dei fan della Pippa (anche voi siete i benvenuti).
D'accordo , cercherò di fare una recensione serena. Il libro sta per uscire (sarà disponibile a partire dal 30 ottobre) e non l'ho ancora letto (né mai lo leggerò). Ha quindi molto senso una recensione che preced…

PANE, AMORE & MINILIBRERIE

Vi voglio raccontare una storia. E' semplice  e bella.
Non ci vorrà molto tempo, forse un minuto. Sessanta secondi per condividere un incontro nato per caso davanti  ai libri.
Una bella mattina di ottobre, qualche giorno fa, sono andata a pranzare al parco accanto ai libri della Little Free Library.
All'ombra degli alberi  della casetta dei libri un papà eroico aveva allestito un pranzo all'aperto con sei bambini.
Da lontano ho visto un uomo inseguito da uno sciame di bambini, la tovaglia, i panini. E mi sono avvicinata.
Ho subito incontrato tanti occhietti vivaci, mi hanno chiesto cosa fosse quella casetta colorata, e tante altre belle domande.
Erano meravigliosamente curiosi,  mi hanno detto: "tu chi sei" e gli ho detto quello che mi piace fare. Allora mi hanno chiesto una storia (se le scrivi, le sai raccontare). Li ho accontentati... il pane è diventato più buono. Le parole non erano più soltanto parole.

Ecco, era questa la mia piccola storia. E' già finita. Ma …

UNA CASA NEL BOSCO

E mentre il pane lievita, il sogno.
Una casa nel bosco, con la nebbia intorno e dentro legna profumata che arde nel camino.
Sogno di potermi addormentare accanto al fuoco, avvolta in una soffice coperta verde, come se nella stanza fosse cresciuto un prato, un bosco.
Sogno di potermi svegliare all'alba come un uccellino.  Meravigliosamente riposata. Lavarmi il viso con l'acqua fredda di un catino. Andare a pettinarmi sulla soglia. Avvolgermi in una lunghissima vecchia maglia. Vivere di caffè e biscotti. Non scrivere nulla. Pensare parole. Poi la sera uscire a cercare i piccoli occhi che ho visto spiare tra i cespugli. Trovare il modo di farmi seguire fino a casa. Sbriciolarmi per loro.


In Finlandia, nelle case estive abbandonate dai loro proprietari a Suomusjärvi, sono subentrati gli animali fotografie di Kai Fagerström

IL DOPO LAVORO

Musica da corsa! Video splatter!

LA PROFEZIA

"Fra trent'anni l'Italia sarà non come l'avranno fatta i governi, ma come l'avrà fatta la televisione."






Scrittore, sceneggiatore e giornalista italiano

STREET ART ROMANA

JessicaStewart è una giovane fotografa statunitense. Trasferitasi da qualche anno a Roma, sull'onda della sua passione per l'arte italiana, segnatamente quella rinascimentale e barocca, si è pian piano innamorata dellastreet-art capitolina e dei suoi protagonisti. Grazie alla meticolosa efficacia con la quale segue le varie fasi della realizzazione di un'opera, la Stewart è diventata ben presto un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli artisti, locali e non, che nella capitale si cimentino in questa particolare forma di espressione artistica. Ne è buon testimone il suo RomePhotoBlog, che oltre a rilanciare la street-art romana al di fuori dei confini nazionali, è ormai divenuto un vero e proprio archivio, una mappa continuamente aggiornata dei luoghi e dei protagonisti. In quest'intervista, realizzata in occasione di una sua mostra, Jessica  ci racconta del suo rapporto con gli artisti, la città e del suo tentativo di tramandare un'arte per sua natura ef…

NEBBIA

stamattina la nebbia è entrata in cucina
ha avvolto la stanza,
la mia mano e la tazzina
il bianco incerto di una vela all'alba
nell'immobile quiete del porto.
(g.i.)

BUONA LA NOTTE

buona la notte
che profuma d'arancia
e mele cotte
(g.i.)





TELEPATHOS

ti ascolto  parlami
forte chiaro come un vulcano
manda tutte le nuvole di cui sei capace
falle correre di qua di là
fino al mio mare
(g.i.)


UN BACIO SOLO

mi guardo sparire
sotto la luce del sole
mentre l'ombra si allunga

la vedo tornare Maria Longa*
si arrampica tra le case
come una ladra dalle gambe lunghe
che sembrano un ponte

tornano a visitarmi le parole  di  una storia
Maria Longa  nel  vicolo buio
per tutta la notte aspetta 
l'uomo che ama

quando arriva la luna
Maria Longa non lo vuole lasciare si allunga
lascia sul muro la sua ombra
il nero di un bacio solo

resta così tra le case Maria Longa
come una ladra dalle gambe lunghe
che sembrano un ponte.
(g.i.)


*  Chi è Maria Longa? Leggete qui.









NON ERA LA SCARPETTA DI CRISTALLO

Oggi il mondo era troppo bello per essere vero. Sembrava di stare in una favola. Il verde era più verde, il giallo era più giallo, il bianco era più bianco. Se continuo così scrivo di tutto dipiù...
Di solito quando splende il sole mi commuovo di più, mi sento più umana. Insomma  ricordo di avere più di cinque sensi e non resto indifferente alla bellezza del Creato (o Capitato). Sento il mondo di più....
Di solito sorrido di più alle persone. Ed è sempre in quell'istante che accade qualcosa di più inaspettato.
Incontro la strega cattiva!
Preparatevi ad una piccola favola.
Mia figlia non aveva più una scarpetta; l'aveva persa a scuola, era una ballerina blu. Le avevamo comprate non più di sette giorni fa.  Poi lo scorso venerdì si era cambiata per fare ginnastica e non l'ha trovata più... una delle due scarpette era sparita. L'abbiamo cercata dappertutto nel fine settimana.
Comunque oggi mia figlia dopo scuola va a fare ginnastica. Io l'aspetto e vado un po' in…

LE DITA, LE NUVOLE

ad un tratto mi ritrovo
dietro alle quinte del mondo

un  miliardo di fili nel cielo
e una mano invisibile che muove i burattini

diventa impossibile vivere
se si arrendono le nuvole
(g.i.)


SCRIVERE NEL VUOTO DELLA RETE

forse un giorno
questo scrivere nel vuoto della rete
toccherà il palmo di una mano
come una foglia caduta
che ha dentro ancora la vita
(g.i.)


QUALCOSA DI BUONO

stasera il profumo del pane
è una mano
che esce dal forno e si posa
sulla mia spalla
mi lascio accarezzare dal calore
è un dolce silenzio croccante
non servono parole quando ti avvolge
qualcosa di buono.
(g.i.)

IN ARRIVO UNA PIOGGIA AUTUNNALE...DI STELLE

Se ad agosto non siete riusciti ad esprimere tutti i vostri desideri, ecco una seconda, spettacolare, pioggia di stelle proprio nel week- end.
Bisogna trovare soltanto un pezzo di cielo non illuminato dalle luci della città...quindi forse è il caso di andare a cercare un piccolo angolo buio per i desideri da realizzare!
Buon fine settimana!





Una meteora attraversa il cielo autunnale su Roanoke, in Virginia, il 23 ottobre 2011.  Fotografia di Mike Kline, My Shot

Lo sciame meteorico delle orionidi, visibile dal 16 al 23 ottobre, raggiungerà il suo picco 
tra la notte di sabato 20 e domenica 21.

Questa pioggia meteorica autunnale è generata dai detriti della cometa di Halley, una delle più 
note e brillanti comete conosciute, che si avvicina nei pressi della Terra ogni 75-76 anni - 
l'ultima volta è stato nel 1986, la prossima sarà nel 2061 - e genera gas e polveri che, quando 
entrano in contatto con l'atmosfera terrestre, bruciano creando delle scie luminose: quelle che noi 
chiamiamo …

LITTLE FREE LIBRARY CRESCONO

Cari Amici di Letture, una bella notizia! Grazie all'entusiasmo di altre persone l'idea delle Little Free Library continua a crescere! Ecco l'email che ho appena ricevuto da Ilaria e Barbara che stanno lavorando con entusiasmo alla diffusione di questa piccola idea rivoluzionaria in Trentino. 
Con loro l'idea non è solo cresciuta, è diventata una meravigliosa realtà in tanti luoghi diversi. Ne sono felice e le ringrazio per avermi scritto. Se ricevessi una email del genere al mese, sarei la donna più felice del mondo!


Buongiorno Giovanna,

siamo Ilaria & Barbara di http://www.lebricioledipollicino.blogspot.it/.
Ti abbiamo scritto qualche tempo fa a proposito di un tuo post sulla
Little Free Library, dicendoti che stavamo organizzando qualcosa di simile anche qui in Trentino. Bene, la prima Little Free Library pubblica è stata inaugurata recentemente a Ponte Arche (Tn), con la collaborazione della biblioteca comunale. La settimana prossima consegneremo le nostre prime 6 m…

PUNTINO GIALLO

come una lucertola
sulla pietra, una foglia
sull'acqua, il rosso
sulla neve, la calce
sulla tuta azzurra di un muratore
sono anch'io a fine giornata

una macchia gialla
sul pianeta che gira, un puntino
di colore illuminato dal sole.
(g.i.)




p.s.
Oggi a Roma c'è un sole grande come il Colosseo  Ho messo una maglietta gialla ... :)



SIMONE MASSI & JULIA GROMSKAYA

Quando mi metto a scrivere di Simone Massi e Julia Gromskaya mi sembra di dover spiegare a un bambino perché la neve è bella, i fiori profumati. Non so dire.
So solo guardare stupita\i loro disegni prendere vita (ecco, magari mi viene una rima!).
A Milano stasera, presso Santeria Via Paladini,  c'è Roberto Della Torre che prova a spiegarlo.
Io mi limito, ancora una volta, a contemplare qualcosa di animato e bello che viene da loro.









LA LEONESSA DI MOMBO

Lo avrete capito, il mondo animale mi riempie d'ispirazione. Un giorno i ragni, un altro i pesci. Oggi  è la volta della leonessa con la criniera. Che  ve ne pare? Non so se dirle brava per essersi adattata (mi fa venire in mente le femministe agguerrite dei giorni della guerra aperta con l'altro sesso) oppure compatirla (ma c'era davvero bisogno di farsi crescere la criniera per  sopravvivere...mi dispiace!). Ad ogni modo, pur restando indecisa su cosa pensare di questa criniera, il fenomeno non mi sorprende. Dopotutto vivo a Roma.   E la Roma vera non è quella dei film di Woody Allen, (niente traffico, tutti educati, donne fragili e romantiche ecc.) Ora che ci penso la bellissima leonessa di Mombo ha un volto famigliare. Credo proprio di averla vista stamattina al volante di un gigantesco fuoristrada (una macchina ideale per muoversi in città soprattutto per i parcheggi... sugli alberi).
Nella nostra piccola macchina ecofriendly e piena come un uovo (4 passeggeri + 2 za…

TUTTE COSE CHE HANNO GIA' SCRITTO

vorrei toccare
il cielo con un dito
assaggiare le nuvole
(sanno di panna?)
chiedere a un gabbiano
se conosce Jonathan Livingstone
(era antipatico?)
gettare pepite d'oro nel tuo stagno
come fossero pietre
(chiedere all'acqua  "che cerchi"?)
ficcare la testa nel forno
mentre il pane cuoce
(senti profumo di pane
la mia voce?)

(g.i.)







VINILE

continuerò a parlare
come un vinile del '48
quando qualcuno mi punterà il dito contro
saranno parole graffianti
in un microsolco
(g.i.)

I CERCATORI DI MOSTRI

sarebbe una vera catastrofe
se all'improvviso ci amassimo tutti
pensate al disastro
una gara a chi dona di più
a chi tiene la porta aperta
il padrone di casa che non vuole l'affitto
il macellaio che salva l'agnello
aprile senza elezioni
autobus di linea che portano a spasso i figli
di dio non resterebbe nulla
nelle chiese solo turisti
i preti  con il naso all'insù
un drago lanciato nello spazio
a caccia di nuovi mostri.

(g.i.)

ANTENATI

Hanno scoperto  gli antenati di Berlusconi!



COSE STRAORDINARIE

quante cose straordinarie e mute
un pianeta di diamante
un occhio azzurro gigante
un serpente immacolato
una tartaruga dal guscio molle
un essere umano senza cuore.

(g.i.)



UNA GRANDE RADICE

ricordo una grande radice
strisciare  nel verde sinuosa
come un serpente
ai piedi di un albero antico
lasciare una scia nel mare agitato
di foglie cadute.
(g.i.)



LATTE

il tempo è latte
in una bottiglia di vetro
lasciato sulla soglia  della casa
poi una mano versa
il bianco nella stanza

(g.i.)










LOVE ME DO

Sincronie di ottobre...
Il 5 ottobre del 1962 uscì il primo singolo dei Beatles "Love Me Do".
Il  16 ottobre del 1946,  Dieci criminali di guerra nazisti della seconda guerra mondiale, condannati al processo di Norimberga, vengono giustiziati tramite impiccagione. Sono Hans Frank,Wilhelm FrickAlfred JodlErnst KaltenbrunnerWilhelm KeitelJoachim von RibbentropAlfred RosenbergFritz SauckelArthur Seyß-Inquart e Julius StreicherHermann Göring si suicidò la notte prima dell'esecuzione.

L'UTOPIA DI UN MONDO DI CARTA

L’israeliano (di adozione americana)  Izhar Gafni ha costruito una bicicletta di carta. La sua creazione, realizzata completamente con materiali riciclati, è costata solo nove dollari e funziona come una normale bici.



Questa notizia mi rende felice. E' una scoperta "da poco" ma l'idea che un giorno si possa vivere tutti circondati da un mondo di carta mi fa sorridere. Penso già alle poesie che scriverei sulle biciclette di carta, a come le parole girerebbero in un vortice bianco e nero,  a disegni animati che se ne vanno a spasso "in bicicletta"  seguiti da un nuovo splendido sorriso. E' utopia?  Sono questi gli oggetti di un mondo "felice e inesistente"* che per molti è ingenuo anche solo immaginare (figuriamoci realizzare!)? Molti sono coloro che, a partire da Tommaso Moro (autore dell'opera Utopia), hanno condannato il sogno di un mondo migliore. Ma a loro rispondo con le parole di un acuto intellettuale e ingenuo sognatore:

"Una car…