AL CAPPERO PIACE SOFFRIRE


Sto per partire
nella grande valigia 
solo parole


Parole/nuvole, n. 22, 1994, tecnica mista su carta, cm 24×33
Vincenzo Accame, artista dell’illeggibile

“Se voi storiografi o poeti o altri matematici non avessi coll’occhio viste le cose, male le potresti riferire per le scritture. E se tu, poeta, figurerai una storia con la pittura della penna, e ‘l pittore col pennello la farà di più facile sadisfazione e men tediosa a essere complesa". (Leonardo da Vinci, Manoscritto A dell’Institut de France, foglio 99 recto)

Inizia così il libro collettaneo Pittura come scrittura dedicato all’artista Vincenzo Accame, Spirali/Vel marzo 1998, che documenta un’arte coraggiosa e molto particolare: creare mappe con le parole o porzioni di parole o addirittura porzioni di lettere.

Commenti

Post più popolari