SIMONE MASSI VINCE IL DAVID DI DONATELLO




Che felicità! Finalmente un premio ad un vero artista. Complimenti a Simone Massi.

L'articolo riportato è preso da: http://www.marchemovie.com/
 Dopo quasi venti avventurosi anni di carriera e una straordinaria quantità di riconoscimenti (in gran parte internazionali) che hanno decorato la quasi totalità dei suoi diciassette cortometraggi, al suo secondo tentativo dopo la nomination di “Nuvole, mani” nel 2010, il 42enne filmmaker di Pergola si è meritatamente aggiudicato il David di Donatello per il Miglior Cortometraggio grazie alla violenta bellezza della sua ultima fatica, “Dell’Ammazzare il Maiale”.
L’annuncio del riconoscimento è stato dato ieri, 12 aprile, in occasione della rituale conferenza stampa di presentazione delle “cinquine” del prestigioso trofeo, vero e proprio Oscar del cinema italiano. Già menzione speciale al Torino Film Festival 2011 nella sezione Italiana.Corti, “Dell’Ammazzare il Maiale” assicura finalmente allo stile unico e personalissimo di Simone Massi quell’attenzione speciale che solo nel suo paese – a differenza che all’estero – non gli era stata finora riconosciuta, se non nell’ambito dei festival di cortometraggi e dei pochi specialisti dell’animazione, secondo i quali lo schivo animatore marchigiano è senza dubbio tra i migliori talenti italiani del settore, se non il migliore.
LA CONSEGNA DEL PRESTIGIOSISSIMO RICONOSCIMENTO AVVERRÀ IL 4 MAGGIO 2012
Al bravissimo filmmaker pergolese Simone Massi, è stato assegnato dall’Accademia del Cinema Italiano, il David di Donatello 2012 per il miglior cortometraggio di nazionalità italiana. La consegna del prestigiosissimo riconoscimento avverrà il 4 maggio 2012 presso l’auditorium della Conciliazione di Roma, in diretta su Rai Movie alle 17.30 e in differita su Rai 1 alle 21.
Massi, 42 anni, il giorno precedente verrà ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. L’artista pergolese ha vinto l’importante premio con il cortometraggio dal titolo “Dell’ammazzare il maiale”.
Massi è considerato uno dei principali autori di cortometraggi di animazione italiani e uno degli ultimi pionieri dell’animazione. Con all’attivo oltre 200 premi vinti nei principali festival nazionali e stranieri è ritenuto uno dei più grandi animatori a livello internazionale.
Nel 2010 “Nuvole, mani” viene premiato come miglior film italiano al 21º Fano Film Festival. L’opera è inoltre selezionata e presentata nella sezione “Corto, cortissimo” alla 66esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e rientra fra le cinque finaliste come miglior cortometraggio ai David di Donatello 2010. Nel 2011, ha illustrato il libro di Nino De Vita La casa sull’altura edito da Orecchio Acerbo, con la postfazione di Goffredo Fofi. Il libro ha riscosso un grande successo di critica ed è stato inserito nella terna dei finalisti della XXXesima edizione del premio Andersen per la sezione “Miglior albo illustrato”.
Nel novembre 2011 è uscito il cortometraggio “Dell’ammazzare il maiale”, ottenendo la menzione speciale della giuria alla 29esima edizione del Torino Film Festival che lo ha definito “Una freccia dolorosa e bellissima che squarcia la nostra memoria” e, fra le altre, la selezione alla 41esima edizione dell’International film festival di Rotterdam. Il 10 dicembre 2011, in occasione della “Giornata delle Marche” è stato selezionato fra quei talenti che “tengono alto il nome della regione”.
In un’intervista di inizio 2012 il celebre critico di cinema di animazioneGiannalberto Bendazzi ha definito Simone Massi “Il miglior ambasciatore dell’animazione italiana all’estero, sia per apprezzamento sia per premi” e “Dell’ammazzare il maiale” “in assoluto il suo miglior lavoro”.
Evidentemente emozionato, Simone a caldo ha commentato su fb:  ’Allora, da qui al 4 maggio ci sarà tempo per festeggiare e ringraziare ma intanto comincio: grazie a chi mi ha dato una mano a fare questo piccolo film, in particolare al mio “musicista”, collaboratore storico, amico e quasi omonimo Stefano Sasso; grazie a chi mi è stato vicino e penso a Julia e alla mia famiglia; grazie a chi ha commentato e/o mi ha fatto i complimenti; grazie a quelli che hanno condiviso la notizia; grazie infine alle persone che mi hanno dato “mi piace”
A Massi, irriducibile nel suo resistere caparbiamente alle “lusinghe” dell’evoluzione tecnologica (i suoi brevi corti sono sempre rigorosamente disegnati a mano, fotogramma per fotogramma), la 2.0ma edizione di Arcipelago – Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini dedicherà una personale completa dal 15 al 22 Giugno 2012 a Roma, alla Casa del Cinema e alla Multisala Intrastevere.

Commenti

Post più popolari