RAFFREDDORE PRIMAVERILE



Dopo la pioggia...di patate (per qualche giorno vi ho lasciato a contemplare le nuvole-patata che minacciose cadevano sui passanti ignari) eccomi di nuovo! Settimana acrobatica, con l'acquisto della prima Little Free Library per il Parco di fronte alla scuola dove lavoro e sessioni speciali di revisione per gli studenti dell'ultimo anno ecc. ecc.
Il raffreddore è subito arrivato a ricordarmi che sono umana e che dovevo rallentare. Fatto! Ho dormito per 2 giorni quasi consecutivi, grazie alla complicità del mio adorato alleato (alias Alan!).
Ora sto un po' meglio, fra un po' ci guardiamo un bel film (scoprirò quale tra breve), poi una tisana (quella che fa davvero bene all'anima e al palato è YOGI classic - con cannella e spezie!) e infine ore di sonno (spero almeno 8!).
Dopo questa cura tornerò, mi auguro, in forma smagliante. E mi tornerà l'ispirazione. A dire la verità con il delirio della febbre dei giorni scorsi sono emersi versi diversi simili a orsi rincorsi da trote ma non avevo altro che la memoria per annotarli e sono spariti...
L'avete scampata, ma prima o poi arriverà quell'aggeggio infernale che registra i pensieri di un un febbricitante poeta...e ne sentirete delle belle!
Buon aprile!

Commenti

Post più popolari