ANDARE IN LIBRERIA

Ecco il resoconto dei miei studenti in missione speciale "Lettore Viaggiatore" progetto che prevede il coinvolgimento quasi fisico con i libri e frequenti escursioni in libreria.
Vi trascrivo i primi due rapporti dei miei agenti speciali. Leggeteli e capirete che si va in libreria per leggere...le persone! Grazie a Beatrice e Cristiana (aggiungerò man mano che verranno inviate le storie di tutti!).

GESU' IN LIBRERIA

Progetto LETTORE VIAGGIATORE
Libreria Alessandro Manzoni, Roma

Ore 16:30- Io, Martina, e Flaminia chiediamo alla commessa Laura di sederci in un angolo a osservare. Con il suo consenso ci sediamo in tre angoli separati.

Persona numero Uno- Giovane, ventotto anni circa, Giacca nera, pantaloncini e calze. Entra, guarda in giro per circa cinque minuti ed esce delusa senza comprare niente. Aveva un casco, quindi deduciamo che sia venuta in motorino.

Persona numero Due- Coppia anziana, entrambi vestiti in giacca e pantaloni. Entrano nel negozio tenendosi per mano. Si separano per cercare i loro libri.

Lui: Si muove incerto, chiede aiuto alla nostra complice, Laura, e compra “L’enciclopedia del Vino”

Lei: Compra libro di cucin. Dice “Per Giacomo e la Micky”, Probabilmente i suoi nipoti. Compra un libro chiamato “Pasta e Sughi”, della Feltrinelli editrice.

Persona numero Tre- Mamma e bambina. Madre che ride, bambine con grembiule scolastico addosso che danza per la sala. Si ferma e corre verso il tavolo di libri da colorare e supplica alla mamma “Dai mami ti preeeeego”.
Mamma acconsente e poi escono felici, la bambina con lo zainetto e la busta in mano.

Persona numero Quattro- Entra un uomo con I capelli lunghi, assomiglia a Gesù. Finalmente si dirige verso la sezione di Poesia. Mentre si dirige alla cassa, lo aggrediamo. Risponde cosi alle nostre tre domande:

1) Perché compra un libro di Poesia?
“Sono sempre stato un amante della poesia, amo sedermi in terrazzo o sulla spiaggia e rifugiarmi nella poesia, quindi li compro spesso.”

2) Cosa cerca nella Poesia?

Nella Poesia cerco ispirazione per le mie nuovi canzoni, sono un cantautore, cerco un punto di riferimento.

3) Qual è il suo poeta preferito?

Gli squilla il cellulare, Accenna “Manzon..” e se ne va.

Laura ci dice che “Gesù” ha comprato Le Parole della Vita di Laura Visconti e La Vita Negli Occhi. Soddisfatte, ci dirigiamo verso casa.


Storia n°2 "L'ora del tempo" di Cristiana Alagna

Ø Luogo: libreria Feltrinelli, Roma.

Acquirente 1: “Profonda”.

1. Perché compra un libro di poesie?

Risposta: “Compro un libro di poesie perché tra tutti i generi di libri, è l’unico che ti permette di sognare. La poesia non ha regole precise o limiti, quando uno è poeta è portatore della verità. È un libro che non ti tradisce mai”.

2. Cosa cerca nella poesia?

Risposta: “Beh.. nella poesia cerco conforto. Una sicurezza su cui contare, un messaggio nascosto, un’avventura da scoprire. Nella poesia cerco un’essenza, che mi ispiri, che mi faccia vivere avventure incredibili”.

3. Qual è il suo poeta ognitempo preferito?

Risposta: “Mmm… a dire il vero non ho mai comprato un libro di poesie in base al poeta, ma sempre in base al titolo o alla copertina, o alla prima frase che leggo quando lo apro. Sinceramente, non ho un poeta preferito. A dire la verità penso che quasi tutti i miei libri di poesia siano di autori diversi. La poesia in fondo, è come un gioco, tutto da scoprire e da condividere con chi vuoi tu”.

Acquirente 2: “Disinteressata”.

1. Perché compra un libro di poesie?

Risposta: “compro un libro di poesie perché lo voglio regalare a mio marito”.

2. Cosa cerca nella poesia (suo marito)?

Risposta: “Sinceramente non lo so, però è un vero appassionato, dice che lo tranquillizza leggere poesie, lo ispira, poi non so”.

3. Qual è il poeta preferito ognitempo di suo marito?

Risposta: “Non saprei, sa non m’interesso di poesia, ma credo che gli piacciano molto i classici, qualcosa come Quasimodo, Dante o D’annunzio”.

Acquirente 3: “Pensiero carino”.

1. Perché compra un libro di poesie?

Risposta: “No, non è per me, è per i miei genitori”.

2. Per caso, sa che cosa cercano nella poesia i suoi genitori?

Risposta: “ A me non interessa molto la poesia, quindi non so cosa ci trovino, ma i miei genitori dicono che la poesia è ciò che li tiene giovani, è il loro legame. Dicono che attraverso la poesia vivranno, per sempre”.

3. Sa per caso qual è il poeta preferito ognitempo dei suoi genitori?

Risposta: “Sinceramente non he ho idea, però so che adorano Dante, il solito classico, però che amano molto la poesia moderna, a dire la verità leggono un po’ di tutto, è come se viaggiassero dal passato al presente in continuazione”.

Acquirente 4: “Sognatrice”.

1. Perché compra un libro di poesie?

Risposta: “Compro un libro di poesie perché spero che mi guidi in un nuovo fantastico viaggio. Spero che mi regali mille nuovi pensieri”.

2. Cosa cerca nella poesia?

Risposta: “Nella poesia cerco tutto. Una vita. Un brivido. Un’emozione. Cerco l’amore, l’avventura, il mistero, tutto. Quando compro un nuovo libro di poesia, spero sempre che quello che si cela al suo interno sia speciale, mi piace leggere libri di poesie perché mi regalano infiniti e splendidi messaggi. Parole che rimangono con me, per tutta la vita. Mi piace collezionare parole, pensieri”.

3. Qual è il suo poeta ognitempo preferito?

Risposta: “Il mio poeta ognitempo preferito è.. mmm.. a dire la verità non so dirtelo, ci sono periodi in cui non leggo affatto e altri in cui mi immergo completamente nella poesia. È impossibile scegliere un poeta preferito”. J


Commenti

Post più popolari