STEFANO SCODANIBBIO ED EDOARDO SANGUINETI


"La poesia non è una cosa morta ma vive una vita clandestina" (E. Sanguineti)

Dal blog, Direpoesia


Stefano Scodanibbio, compagno di avventure di Edoardo Sanguineti (anche a Vicenza, il 28 aprile 2010 per Dire poesia) e di molti altri artisti, pensatori, musicisti e poeti, è morto a Cuernavaca, in Messico, nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 gennaio 2012. Era nato a Macerata il 18 giugno 1956.

Malato da tempo, Stefano ha voluto morire nella terra che amava e cui tornava ogni anno.

Ora le sue ceneri saranno disperse nei giardini di due suoi grandi amici messicani, compositori come lui:

Ana Lara e Julio Estrada.

In questo grande silenzio, la sua musica risuona più di prima.

Commenti

Post più popolari