UNA LETTERA DAL NORD


A tutti coloro che aspettano risposte dedico questo scritto di Tomas Transtromer, premio Nobel per la Letteratura 2011.

Risposta a una lettera di Tomas Transtormer.

Nel cassetto in basso trovo una lettera arrivata per la prima volta ventisei anni fa. Una lettera scritta nel panico che continua a respirare anche quando arriva per la seconda volta. Una casa ha cinque finestre; da quattro scintilla chiara e immobile la luce del giorno. La quinta finestra guarda un cielo cupo, tuono e tempesta. Sono accanto alla quinta finestra. La lettera. A volte un abisso immenso separa il martedì dal mercoledì, ma ventisei anni possono passare in un istante. Il tempo non è una linea retta, piuttosto un labirinto e se ti premi contro il muro nel punto giusto puoi sentire passi frettolosi e voci, puoi sentire i tuoi passi dall'altra parte. Ha ricevuto una risposta quella lettera? Non lo ricordo, è stato tanto tempo fa. Le innumerevoli soglie del mare hanno continuato a vagare. Il cuore ha continuato a guizzare ogni istante, come un girino nell'erba bagnata in una notte d'agosto. Le lettere senza risposta si accumulano, come cirrostrati che si gonfiano di tempesta. Oscurano i raggi del sole. Un giorno risponderò. Un giorno quando sarò morto e finalmente libero di raccogliere i miei pensieri. O almeno così lontano da qui da riuscire a ritrovare me stesso. Poco fa, appena arrivato, ho passeggiato nella grande città. Nella venticinquesima strada, in vie tortuose di spazzatura danzante. Io, che amo vagare ed emergere con la folla, una T maiuscola nell'infinito corpo di un testo.

(Reply to a Letter- Tomas Transtromer traduzione dall'inglese di Giovanna Iorio)

Commenti

Post più popolari