DONNA DI LANA



poesia ispirata ai disegni dell'artista Carlo Vincenti [1946-1978]



era una donna di lana

un gomitolo il volto

una bianca sottana


scaldava a ore

con il fuoco negli occhi

e parole di sole


riparava buchi nel cuore

in una stanza gelata

finché la vita ghiacciata


sfilò la sua trama

senza preavviso

una valanga che frana


la donna di lana

è un filo sottile

che non scalda e non ama


un pupazzo di neve

imbevuto di gelo


con la ramazza

uno spazzino pulisce

la piazza.


(g.i)


Leggi anche Donna-alba

Commenti

Post più popolari