POESIA IN FORMA DI LUCE

Chiesa di San Paolo fuori le Mura (Roma)


Poesia in forma di luce (di G. Iorio)



In chiesa sono entrata a cercare
l'angolo remoto
dove la luce si è attorcigliata
al corpo e alle ciglia
di una beata


quel ritaglio affollato di pulviscolo
mi accoglie come un'esiliata
in mezzo a rovine
di volti screpolati e pelle sbiadita


scorgo venature azzurre
sulle mani della beata
la luce le sfiora
un istante - fa un salto
sul suo collo bianco


aspetterò fino al tramonto
che torni a scorrere
sotto la pelle
il sangue.

Commenti

Post più popolari