SI SCRIVE PER ANTIPATIA: VALERIO MAGRELLI


Che la materia provochi il contagio
se toccata nelle sue fibre ultime
recisa come il vitello dalla madre
come il maiale dal proprio cuore
stridendo nel vedere le sue membra strappate;

Che tale schianto generi
la stessa energia che divampa
quando la società si lacera, sacro velo del tempio
e la testa del re cade spiccata dal corpo dello stato
affinché il taumaturgo diventi la ferita;

Che l'abbraccio del focolare sia radiazione
rogo della natura che si disgrega
inerme davanti al sorriso degli astanti
per offrire un lievissimo aumento
della temperatura ambientale;

Che la forma di ogni produzione
implichi effrazione, scissione, un addio
e la storia sia l'atto del combùrere
e la Terra una tenera catasta di legname
messa a asciugare al sole,

è incredibile, no?

© 1992, Valerio Magrelli
From: Esercizi di tiptologia
Publisher: Mondadori,
ISBN: 8804355840

Commenti

  1. Ho avuto Magrelli come docente di Lett. francese all'università...grazie per questa sua poesia che mi riporta indietro nel tempo!

    RispondiElimina
  2. :) E' un grande comunicatore- starei ad ascoltarlo per ore. E poi legge le sue poesie magnificamente. Se hai nostalgia delle sue lezioni vai sul sito de Il festival della mente. Troverai una sua lezione sulla poesia e la cronaca. Davvero bella!
    A presto!

    RispondiElimina
  3. Grazie per la dritta e complimenti per il tuo blog, davvero molto interessante! E' da un pò che ti seguo ma non avevo mai commentato prima d'ora...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari