IL VOLO DELL'AQUILA


Oggi ho assistito ad una serie di eventi che se connessi potrebbero definirsi soprannaturali.
Ma soprattutto ho visto con i miei occhi la forza magnetica dell'amore, la profondità infinita del dolore, la bellezza non indifferente della natura.
Un anno fa un ragazzo di 17 anni perdeva la vita non poco lontano da qui. Sul web c'è ancora l'articolo http://www.vignaclarablog.it/200907026529/incidente-mortale-via-dellacqua-traversa-la-dinamica/#comment-22793

Lo scorso anno, tornando a Roma sono rimasta colpita da questa tragedia così vicina al mio percorso quotidiano. Oggi nel punto dove è morto Manuele ci sono tanti girasoli. Stasera passando ancora una volta nel luogo dell'incidente ho visto una donna che annaffiava i fiori. Mi sono fermata a parlare con lei e d'un tratto, mio marito (rimasto in macchina) ci ha chiamato perché c'era un'aquila che volteggiava su di noi, illuminata dal sole.

Stasera dedico un post a Manuele, così si chiamava, che (scopro solo ora su internet http://www.facebook.com/photos.php?id=218834900211 ) avrebbe compiuto 19 anni il 29 luglio (quindi 2 giorni fa!)

Era davvero un'aquila bellissima quella che volava su di noi.




IL VOLO DELL'AQUILA

Oggi mi sono fermata
a salutare la donna che annaffia i girasoli,
il sole li inondava di giallo e di calore

mi sono fermata e ho trovato il coraggio
di dire alla madre che amo quei girasoli
e la scritta sul muro “tutte le parole che non ti ho detto”

e proprio oggi passando
ho detto a mio marito di fermare l’auto
e sono scesa con mio figlio Riccardo in braccio
per abbracciare il suo coraggio
con qualche parola

mio figlio invece voleva toccare
i girasoli

il sole ha illuminato un angolo di cielo remoto
e ci ha salutato volteggiando leggera
un’aquila.

Buon compleanno.

Commenti

  1. una poesia colma di sensibilità, Manuele da lassù ne sarà felice

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari