LA STOFFA DEL DIAVOLO


Che cosa si nasconde tra le righe? Ad approfondire l'argomento ci ha pensato lo storico francese Michel Pastoureau nel saggio La stoffa del diavolo. Una storia delle righe e dei tessuti rigati (Il Nuovo Melangolo pp.116, euro 15).
Lo storico spiega che il tessuto a righe nel Medioevo era considerato diabolico e maledetto, adatto a malfattori, boia, giullari, prostitute e, fino a tempi recenti, a carcerati e marinai. La rigatura simboleggia la doppiezza e indica l'inganno. Oggi questo significato trasgressivo è andato perduto. Bella e interessante lettura! La consiglio agli appassionati delle righe...


.

Commenti

  1. Io dimentico davvero tutto! Ecco perché l'ho chiamato Alberto Rigoni il commissario del mio
    racconto giallo "Il delitto dello spazio misurato!"
    Grazie (Blog!) Sei la mia memoria!
    http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-162bd55b-b033-489c-8eba-8b3021976475.html

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari