LA MORTE DI UN AMICO: SAVIANO RICORDA TARICONE




Roberto Saviano pensa con dolore alla scomparsa di Pietro Taricone. L'attore, morto in seguito a un incidente durante un lancio con il paracadute, aveva 35 anni, era nato a Frosinone e aveva frequentato il liceo Scientifico a Caserta. Lo stesso frequentato dallo scrittore.
"Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Pietro Taricone - dice Saviano - abbiamo frequentato il liceo scientifico Diaz, lo ricordo quand'eravamo adolescenti... Mi mancherai". Saviano ripensa a quando Taricone era rappresentante di istituto, "un ragazzo carismatico, solare e un po' guascone", e spiega che "nella Caserta di quegli anni la sua ribalta sconvolse tutti, si sentì aggredito da tanto successo, una luce che la nostra terra non è abituata a ricevere. E lui sulla soglia del circo mediatico seppe prendersi il suo tempo, scegliere il suo percorso, approfittare dell'opportunità avuta per studiare e migliorarsi. Non farsi ferire dalla bile o dalle accuse per il successo che in certe parti d'Italia è la colpa peggiore. Amava volare, 'perché il cielo non tradisce', come ogni paracadutista sa. A tradirlo è stato l'atterraggio, è stata la terra".

Lo scrittore, poi, confessa un rammarico: "Soffro per non essere riuscito a ringraziarlo, perché all'indomani delle critiche rivoltemi da Berlusconi, mi difese pubblicamente, cosa non scontata per chi viene dalla nostra provincia. Mi mancherà riconoscere nei sui sguardi e nel suo atteggiamento l'inconfondibile matrice della mia terra, mi mancherà, guardandolo, ricordare la nostra adolescenza, le manifestazioni a scuola, le gite. Quella vita che lo attraversava e mi contagiava. Addio Pietro, addio guerriero". (29 giugno 2010)

Commenti

Post più popolari