Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

AVVENTURE PICCOLE PICCOLE

Estate, voglia di avventura. Anche se si tratta di avventure piccole piccole, "we are minimalists now even the whales".

Ecco la mia avventura piccola piccola.

Stamattina sono uscita presto per comprare latte e ciambelle per la colazione. Un cane randagio color miele ha cominciato a seguirmi. Io ho paura dei cani, e quindi ho cambiato strada. Cercavo il bar per comprare latte e ciambelle, ma il bar, l'unico del paesino dove stiamo villeggiando, si faceva sempre più lontano. Un altro cane randagio, nero dal pelo ispido, mi ha costretto a deviare di nuovo. Mi sono ritrovata sul lungomare. Il mare era calmissimo, freddo e invitante. Mi sono seduta a guardarlo. Il sole se ne stava ancora mezzo addormentato sull'orizzonte, dietro alle mie spalle. Un gabbiano a piedi è venuto fino a me in cerca di cibo. Io ho paura dei gabbiani, era bianco con il becco grigio e gli occhi piccoli e neri come biglie di vetro. Mi sono rialzata e ho deciso di tuffarmi. Ho tolto il copricostume e …

LIBRIVOX, VOCE AI LIBRI

Se avete una bella voce e volete "prestarla" per un bel progetto, allora visitate il sito librivox.org
Troverete la biblioteca virtuale del progetto LibriVox acoustical liberation of books in the public domain , a cura di un gruppo di appassionati che leggono i romanzi classici (con diritti d'autore scaduti e quindi gratis) pubblicandoli in formato audiolibro a puntate. Così è possibile ascoltare un libro con il proprio ipod! Ecco il catalogo...naturalmente in inglese. Bello, no?

FARE LE VALIGIE (PART 2)

L'anno scorso scrivevo un post su come fare le valigie e in pratica cosa mettere nei bagagli per andare in vacanza. L'ho riletto e devo aggiungere solo alcune cose imparate in questo anno di crisi economica e alti e bassi in borsa.
Partire non è importante e quindi fare le valigie non serve. La vacanza è dentro di noi!
Una grande scoperta. Mi spiego meglio.: il clima è cambiato! Qui a Roma di solito a fine giugno si soffoca, i bambini boccheggiano come pesci in acquari surriscaldati e gli adulti si azzuffano sulle strade roventi in abitacoli incandescenti. Ebbene, il 2012 si avvicina e almeno il clima ci regala un giugno temperato, mite, quasi irlandese (dice mio marito che di piogge celtiche se ne intende...).
Benissimo allora. La valigia non si fa...restiamo qualche giorno a casa "nostra" (cioè - in affitto) a goderci le giornate senza routine, i bambini che si azzuffano per ore, i cuscini nel salotto che fanno da trampolini e la vasca da bagno piena di giochi e bolle…

LE LETTURE PER L'ESTATE di JOSE' SARAMAGO

L'ESTATE di SARAMAGO
Previsioni del tempo:
l'estate sarà fredda
temporali aridi
nuvole di piombo
a volte il rombo
di un tuono ricorderà
la tua scomparsa

seduti all'ombra del tuo albero
mangeremo frutti proibiti
aspetteremo l'autunno
(g.i.)


Letture per l’estate
Pubblicato in quaderno di Saramago da massimolafronza il 10 luglio 2009
di José Saramago

http://caderno.josesaramago.org/2009/07/10/leituras-para-o-verao/

Con i primi calori, si sa già, fatale come il destino, giornali e riviste, e ogni tanto anche qualche rete televisiva di gusti eccentrici, vengono a chiedere all’autore di queste righe che libri consiglierebbe da leggere per l’estate. Ho sempre evitato di rispondere, perché considero la lettura un’attività sufficientemente importante da dovercisi dedicare nel corso dell’intero anno, questo in corso e tutti quelli avvenire. Un giorno, di fronte all’insistenza di un giornalista ostinato che non mi lasciava fuggire, ho deciso di risolvere la questione una volta per tutte, defi…

ADDIO JOSE' SARAMAGO

Addio a José Saramago
poeta, visionario ed "eretico"Lo scrittore portoghese, premio Nobel nel 1998, aveva 87 anni. Ha avuto un malore nella sua casa di Lanzarote. I capolavori, da Memoriale del Convento a Cecità. Gli ultimi anni segnati dalle polemiche con la Chiesa fino alla rottura con "Caino"




Dal blog Rimbalzi di Maurizio Crosetti
Il signor Josè venne a Torino l’anno scorso e parlò agli studenti dell’Università. Salutava battendosi il pugno sul cuore. Pareva fatto d’aria e sospiri, e aveva una voce lenta e morbida con la quale cesellava lunghissime frasi come un artigiano un prezioso pezzo di legno. La sua giovane moglie Pilar lo guardava in silenzio, però era ben più di uno sguardo: beveva ogni sillaba del suo uomo, se ne nutriva con incomparabile felicità. Il signor Josè, il più grande scrittore del mondo, disse che siamo fatti di acqua, parole e memoria.



Da La Repubblica (18 giugno 2010) OMERO CIAI

Se n'è andato ad 87 anni il primo e unico Premio Nobel per la …

PARMA POESIA FESTIVAL 2010

Si apre oggi il Parma Poesia Festival, appuntamento con la poesia italiana e internazionale nella bellissima cornice della città di Parma.
Ecco tutti gli appuntamenti di oggi:
MARTEDI' 15 GIUGNO

ore 10.00
Orto Botanico - Università di Parma
L’INFINITO SONO IO
Esito del laboratorio svolto presso la Scuola per l’Europa
Progetto di Elide La Vecchia
In collaborazione con Libreria Libri e Formiche
Con la partecipazione di Adunanze Poetiche e Associazione Le Reseau
Info: Libri e Formiche – Tel. 0521 506668 0521 506668
libreria@librieformiche.it


ore 11.30
Portici del Grano
Almanacco dei poeti
con ALBA DONATI, ELENA SALIBRA
A cura di Giuseppe Marchetti


ore 15.30
Libreria Grapefruit Artbooks
GRAPEFRUIT COLLAGE
Laboratorio grafico-poetico per bambine e bambini da 5 agli 8 anni
Condotto da Anna Bartoli ed Elisa Maestri
Costo €5,00. Prenotazioni: 0521/236938 0521/236938
info@grapefruitartbooks.com


ore 17.00
Portici del Grano
POIESIS
George Wallace – Inside The Cascade Café
Voci Silvio Mezzadri, Raffaele Rinaldi
Musiche o…

LA LISTA DEI LIBRI DA LEGGERE QUESTA ESTATE

Cari studenti di amici di letture,
Vi auguro una splendida vacanza e spero di rivedervi a settembre pieni di entusiasmo ed energia per ricominciare. Per non perdere la buona abitudine alla lettura vi raccomando alcuni libri scelti con in mente ciascuno di voi e i vostri interessi.
Quest’anno, avendo trascorso un anno intero in compagnia dei classici della letteratura, direi che possiamo permetterci di passare a scrittori contemporanei, ancora invisibili nelle antologie scolastiche (vi faranno il loro ingresso tra 50 anni, se supereranno la prova del tempo).
Al termine delle letture siete invitati a condividere le vostre impressioni sul nostro blog AMICI DI LETTURE.
Il blog, nato un anno fa per dare spazio alle impressioni ed emozioni degli studenti sulle letture estive, è cresciuto nel corso dei mesi, diventando un forum per discussioni sulla letteratura e sull’attualità, con più di 15.000 visitatori e 60 diverse nazioni tra i visitatori. Dopo la lettura dei libri suggeriti, cimentatevi c…

TRA IL DIRE E IL MARE C'E' DI MEZZO ...IL PREMIO LUZI

L'11 giugno alle ore 21:00 noi c'eravamo al Teatro Valle: nove degli undici studenti vincitori, genitori, professori e amici.
Siamo arrivati, come scritto nell'invito e nel fax inviato alla nostra scuola, poco prima delle 21:00. Eravamo, io compresa, molto emozionati. C'era una gran folla, gente elegante che attendeva nella sala d'aspetto illuminata e gremita. Ma noi eravamo tra i vincitori, con orgoglio ci siamo fatti strada tra le persone, perché ci avrebbero mostrato i nostri posti, sicuramente in platea, per attendere insieme il momento più emozionante per il quale eravamo stati convocati: la premiazione.
Il Premio Mario Luzi vanta un'attenzione particolare per le scuole. I giovani, dicono nel bando, sono i veri protagonisti di questo premio, perché "voli alta la parola", per nutrire, confortare, sostenere le giovani promesse.
Ecco perché la scuola è presente al Premio, per celebrare le giovani promesse e ascoltare le loro parole.
Non dura a lungo l…

QUESTA FELICITA'

Questa felicità

Questa felicità promessa o data
m'è dolore, dolore senza causa
o la causa se esiste è questo brivido
che sommuove il molteplice nell'unico
come il liquido scosso nella sfera
di vetro che interpreta il fachiro.
Eppure dico: salva anche per oggi.
Torno torno le fanno guerra cose
e immagini su cui cala o si leva
o la notte o la neve
uniforme del ricordo.

(Mario Luzi)


Con una poesia di Mario Luzi cerco di descrivere quello che provo pensando a domani, la cerimonia, il vostro premio, gli applausi, la felicità degli studenti e mia.
La felicità è così fragile come una sfera di vetro; la poesia è altrettanto fragile, è sempre liquida. Si sposta, si muove, è marea. La felicità, minacciata dal ricordo.
Ogni anno, alla fine dell'anno scolastico, sono di cattivo umore. Anno scolastico e anno solare! Per me è come se si stesse avvicinando il 31 dicembre: faccio bilanci, sogno un anno migliore, sono come un cavallo al trotto costretto a rallentare nel recinto dell'estat…

CONCORSO DI POESIA MARIO LUZI -"VOLA ALTA LA PAROLA"

Amicidiletture ha compiuto un anno! Il 4 giugno, giorno denso di eventi che avevo in mente di festeggiare con un post indimenticabile con tanto di candeline e coro di auguri. E invece sono stata folgorata da una notizia bellissima, di quelle che ti creano una scarica di adrenalina talmente forte da andarsene in giro come una trottola per (vediamo un po'...24 x 5= 120) 120 ore!
La notizia è che la nostra scuola (e in particolare la classe di letteratura italiana del primo anno di liceo alla quale insegno! :)) ha vinto il Concorso Internazionale di Poesia Mario Luzi per la sezione poesia per le scuole.
Proprio qualche giorno prima della fine dell'anno scolastico, il fatidico 4 giugno, giorno del compleanno del blog! ecco che arriva la notizia di un premio. Per magia le parole acerbe e sincere dei miei studenti volano alte fino a svettare in cima ad un prestigioso premio di poesia, insieme a due altri prestigiosi licei classici di Milano e Roma. Sono al settimo cielo! E non scendo …

CONCORSO FOTOGRAFICO NATIONAL GEOGRAPHIC 2010

Vincitore della categoria Luoghi (2009) N. Cocco
A giudizio della giuria, colui che meglio ha saputo interpretare il concetto di “luogo” è il trentenne Nicola Cocco di Cassola (VI), ingegnere informatico con una grande passione per la fotografia, che ha scovato una stazione abbandonata nel cuore dell’inverno veneto, confezionando un’immagine molto equilibrata che trasmette malinconia e decadenza, ma possiede anche un sottile sapore ironico. «Sono contento che sia stata apprezzata questa fotografia», commenta Cocco, «che non ha nulla di sensazionalistico, non raffigura un luogo esotico, ma che rivaluta il paesaggio italiano in maniera puramente descrittiva».




Siamo tutti fotografi
di Guglielmo Pepe

Domandavamo l'anno scorso: siamo tutti fotografi? Sì, siamo tutti fotografi. Rispondevo così allora e oggi. Magari non bravi come i grandi fotoreporter National Geographic, e gli altrettanto grandi professionisti italiani - alcuni dei quali collaborano anche con noi - che possono competere, c…

IL MIO MAGICO PENTOLONE DELLE MERAVIGLIE

Un gioco per grandi e bambini, da fare con le parole. In questo libro ogni segmento stampato su una parte autonoma della pagina si combina e permuta con i segmenti sottostanti, creando migliaia di frasi meravigliose come:

"Una volta ho visto
in via Ariosto
due rospi bugiardi
che facevano arrosto
cento chioccioline."

oppure

"Nove volte ho visto
in fondo alle lenzuola
due rospi bugiardi
che facevano piangere
le dita dei miei piedi."

Queneau per bambini, per tante operazioni combinatorie con le parole.
"Nel magico pentolone ribollono 21 storielle: buffe, assurde, paurose, sempre piene di meraviglia. Girando le alette di ogni pagina personaggi e situazioni si mescolano creando oltre 4 milioni di nuove combinazioni.
Dopo La mia piccola officina delle storie un nuovo libro pensato anche per i più grandi, per continuare a giocare e a divertirsi con le parole (con 5 alette bianche alla fine del libro per scrivere la propria storia da mescolare alle altre)".

dai 6 anni

Bruno G…

A SAVIANO IL PREMIO GIORNALISTICO LUIGI BARZINI

È Roberto Saviano il vinci­tore di quest’anno del Pre­mio gior­nal­is­tico Luigi Barzini all’inviato spe­ciale, giunto alla 21/a edi­zione, con­seg­nato nel corso di una cer­i­mo­nia sabato 29 mag­gio a Orvi­eto nel cen­tro con­gressi del Palazzo del Popolo.

La giuria ha attribuito il riconosci­mento a Roberto Saviano ”per il suo impegno civile di doc­u­men­tata e per­son­ale tes­ti­mo­ni­anza, in par­ti­co­lare sul fenom­eno della camorra, rac­con­tata nella sua com­p­lessità ter­ri­bile, nella sua quo­tid­i­an­ità e nell’intreccio per­verso di econo­mia e società”.

Isti­tu­ito nel 1990, il Pre­mio Barzini, coor­di­nato da Lud­ina Barzini e Guido Bar­lozzetti, è orga­niz­zato dal Comune di Orvi­eto e dal Cor­riere della Sera e gode della Targa d’argento del Pres­i­dente della Repubblica.

Saviano dedica il premio ai nemici (vedi video).

CAMMINARE

Sto leggendo un libricino esile e dalla copertina frusciante di foglie verdi che entra nella mia piccola borsa estiva senza problemi. Si tratta del breve saggio di Thoureau, Camminare (titolo originale Walking, or the Wild Oscar Mondadori, 2009 E. 7,50) della collana Saggezze, per capire l'oggi con le parole di ieri.
Camminare è un inno alla libertà dell'uomo che vede nel camminare un moto di elevazione spirituale. Henry David Thoureau è stato un americano ribelle e visionario che mise in atto le affascinanti lezioni ecologiste e pacifiste del suo maestro Ralph Waldo Emerson. Camminare divenne per lui l'unico modo per mettere in atto la lotta contro la civiltà delle rigide norme sociali. Così il 4 luglio del 1845 Henry David se ne andò a piedi da Concord (dove era nato nel 1817) e s'inoltrò nella foresta che circonda il piccolo lago Walden (oggi riserva naturale). In mezzo al bosco costruì una baracca di legno e vi rimase per più di due anni, fino al 6 settembre 1847, i…

GIUGNO

Si avvicina il 4 giugno...per gli amicidiletture è un giorno speciale! E' il compleanno del nostro blog. Sto pensando a un modo per festeggiare insieme. Nel frattempo vi dedico una canzone. Giugno è il mese che amo di più...è anche il mese del MIO compleanno!
A presto!