NOAM CHOMSKY: CONOSCENZA E LIBERTA'


Il saggio "Conoscenza e libertà" di Noam Chomsky, riflette sulle parole di Bertrand Russel e ridefinisce, partendo dal filosofo americano, il significato di una educazione liberale. Da tempo desideravo leggere questo libricino dal titolo coraggioso. L'ho comprato su internet ed è arrivato sulla soglia di casa come un figliol prodigo. L'ho accolto con grande entusiasmo e l'ho portato con me in un piccolo viaggio sulla cima delle Alpi. Non sapevo se a tenermi al di sopra delle nuvole fosse il piccolo aereo o le parole di Chomsky e Russel (di sicuro entrambe le cose!).

Ecco alcuni brani che mi hanno ispirato e che spero facciano riflettere anche voi!

Buona domenica.


"Lo scopo di un'educazione liberale, scrisse un giorno Russel, è quello di trasmettere il senso del valore delle cose che non fanno parte delle forme di dominio, contribuire a creare dei cittadini equilibrati di una comunità libera, e attraverso la combinazione di questa appartenenza alla comunità con la creatività individuale mettere gli uomini in condizione di conferire alla vita quello splendore che, come un limitato numero di persone hanno dimostrato, la vita può raggiungere". Tra i pochi che in questo secolo hanno dimostrato lo splendido significato che la vita umana può assumere, Bertrand Russell occupa un posto d'onore. Riflettendo sulla sua vita e sulle sueopere non si pò fare a meno di citare le sue stesse parole. "Coloro le cui vite sono feconde per se stessi, per i loro amici o per il mondo, sono ispirati dalla speranza e sostenuti dalla gioia; essi vedono con l'immaginazione le possibilità del futuro e il modo in cui esse devono essere realizzate. Nelle loro relazioni privati essi non sono dominati dall'ansia di perdere l'affetto e il rispetto di cui sono fatti oggetto; esi liberamente distribuiscono affetto e rispetto e la ricompensa giunge da sé senza che loro la debbano cercare".


(Noam Chomsky, Conoscenza e Libertà, Net-Il Saggiatore, 2004 p. 9 Introduzione)

Commenti

Post più popolari