PADRE SERGIO, L'EREMITA


Padre Sergio De Piccoli è un monaco benedettino, vive a Marmora, in provincia di Cuneo su di una montagna alta 1548 metri. Padre Sergio ha scelto di vivere in solitudine e silenzio circondato dalla natura e dai suoi 54.500 libri. La sua biblioteca è ospitata in cinque stanze del monastero in cui vive da 31 anni. La sua biblioteca, a metà tra la miniera e il labirinto, è costituita quasi completamente da volumi di Saggistica e da Enciclopedie. Di sè racconta: "Sono nato in mezzo ai libri, mio padre a Milano faceva il tipografo e il rilegatore. Era comunista ed io ero l'unico in famiglia che andasse in chiesa. Sapevo leggere e scrivere prima di andare a scuola. Da bambino mi occupavo di scucire e disfare i libri che portavano a mio padre perché li relegasse di nuovo. Ne approfittavo per leggerli gratis: la collana per ragazzi Salani, I promessi sposi prima delle medie, I miserabili. I libri più importanti sono quelli letti in gioventù. C'é il sapere nei libri, ci trovi il mondo. Sono documenti di ciò che è successo, ciò che succede e ciò che succederà".
Padre Sergio compirà 79 anni a gennaio. Le sue parole e la sua esistenza semplice ed eroica ( "sono un contestatario, non seguo la moda né la mentalità comune, seguo il Vangelo"- dice di sé) sono una bella storia con cui preparsi ad una nuova settimana: parole piene di fiducia soprattutto per i giovani. Perché se esiste un vecchietto dagli occhi azzurri nel cuore di una montagna, custode di libri immersi nel silenzio e nella neve, vuol dire che c'è qualcuno che sa guardare i libri "come se fossero uomini, con le loro storie e le loro esperienze da condividere".
I libri - ricorda Gian Luca Favetto nell'articolo di Venerdì della Repubblica (11\12\09) dedicato a Padre Sergio- sono fatti per essere ascoltati e per ascoltare. Riassumono il mondo, anche in uno sperduto, isolato angolo di montagna. Accanto a Dio.

Commenti

  1. vorrei proprio andarlo a trovare a padre Sergio

    RispondiElimina
  2. Mi chiamo Agostino. Ho 95 anni e con l'aiuto di mio fratello Francesco, di qualche anno più giovane di me, ho scritto un libro intitolato "Viaggio nella memoria". Libro che mi piacerebbe donare a Padre Sergio. Se qualche anima buona conosce il suo indirizzo gli sarei molto grato se me lo inviasse a questo indirizzo elettronico: f_saviano@tin.it
    Grazie

    RispondiElimina
  3. Caro Agostino,
    prova a contattare questo giornalista che ha intervistato padre Sergio. Auguri e complimenti per il suo libro!

    Alberto Burzio
    (Giornalista-Scrittore)


    Frassino - Valle Varaita
    Telefono : (+39) 0175 976102
    Cell (+39) 347 5825566

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. l'INDIRIZZO LO VUOI PER SPEDIRLO O PER ANDARE SU? SONO STATO DA SERGIO OGGI ED ENTRO FINE MESE VADO A MANGIARE DA LUI E A PORTARGLI UN PO DI CINGHIALE. GLI CHIEDO SE POSSO DARTI IL SUO INDIRIZZO E PERCHè. OK?

    RispondiElimina
  7. ....sono in viaggio dalla puglia alle alpi a piedi....nn so se questo luogo è ancora attivo, vedo gli ultimi post fermi a dicembre 2011....cmq mi piacerebbe contattare e visitare p. sergio. Qualche suggerimento????

    bakamak
    siempre@virgilio.it

    RispondiElimina
  8. Ciao, certo che puoi visitare Padre Sergio!
    Un caro saluto,
    Giovanna

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari