SEGNALIBRO


Sul punto di riprendere la lettura serale di "La bellezza e l'inferno", ho aperto il libro alla pagina 107. Tra le pagine ho trovato un segnalibro vivente... un insetto, una dermaptera. Ho urlato e sono stata salvata...l'insetto è stato rimosso (non da me) e la lettura della pagina 107 per il momento "rimandata". Non riesco, infatti, a superare l'orrore di certe leggende legate a questi insetti notturni, ma se il mondo fosse una raccolta di segni da decifrare dovrei forse leggervi qualcosa di più che un semplice insetto tra le pagine di un libro. Trattandosi di un libro dello scrittore Roberto Saviano, forse questo segno mi ricorda il potere delle sue parole che "entrano nelle orecchie durante il sonno e lasciano dentro miliardi di uova".
Un'altra metafora della scrittura?

Commenti

Post più popolari