ROBERTO SAVIANO CANDIDATO AL PREMIO SAKHAROV

Roberto Saviano è tra i candidati per il Premio Sakharov per la libertà di pensiero, assegnato ogni anno dal Parlamento Europeo a persone o organismi che si sono distinti nella difesa dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali.

Il giornalista e scrittore napoletano, minacciato di morte dalla camorra dopo l’uscita di Gomorra, è stato proposto da Sonia Alfano, appoggiata da altri 39 eurodeputati. L’eurodeputata dell’Italia dei Valori motiva così la sua scelta: “Ho proposto Roberto Saviano perchè voglio che i miei colleghi europei prendano coscienza di quello che e’ il fenomeno mafioso, le sue infiltrazioni ormai arrivate anche nei loro Paesi e che conoscano i personaggi che dedicano la loro vita a contrastarlo.”

Roberto Saviano, candidato insieme ad altri nove nomi, sarebbe il primo italiano a ottenere questo importante riconoscimento, istituito nel 1988 in onore del fisico sovietico, dissidente politico e premio Nobel per la pace Andrei Sacharov. Il primo a vincerlo fu Nelson Mandela.

Aspettiamo, dunque, il 6 ottobre quando le commissioni Affari esteri e Sviluppo del Parlamento Europeo sceglieranno i tre finalisti, mentre la decisione finale sarà presa dalla conferenza dei gruppi dei presidenti il 22 ottobre. Il premio verrà poi consegnato nel corso di una seduta solenne a Strasburgo il 16 dicembre, data vicina al 10 dicembre, giorno in cui venne firmata la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo nel 1948.

dal blog Mondadori

Commenti

Post più popolari