PREMIO NOBEL A HERTA MULLER


Il premio Nobel per la letteratura è stato conferito alla scrittrice romena, Herta Muller, che nei suoi libri denuncia e racconta gli orrori della dittatura. Una donna coraggiosa costretta a lasciare la Romania nel 1987. Adesso vive in Germania ed in Italia è pubblicata da piccoli editori. Il suo penultimo romanzo, Il paese delle prugne verdi, è stato pubblicato da una piccola ma lungimirante casa editrice di Rovereto, Keller.
Il romanzo L'altalena del respiro non è ancora stato tradotto in Italia. I grandi editori hanno subito contattato l'agente della scrittrice per poterlo pubblicare. Il Nobel ha l'effetto immediato di risvegliare l'interesse generale di pubblico e critica. La scrittrice, sconosciuta al grande pubblico - e anche a molti critici - ha dichiarato la sua incredulità alla notizia. Rimasta senza parole ha detto che "è ancora troppo presto per parlarne". Ha aggiunto che per lei la letteratura nasce da un vulnus, una ferita. Lo scrittore non sceglie quasi mai il soggetto di cui parlare ma questo gli viene imposto dalla vita.

Commenti

Post più popolari