LO SPECCHIO

«Perché noi siamo simili; come un corpo solido e la sua immagine riflessa,
l'uno davanti all'altra, divisi da uno specchio
. »

Il signore dei pupazzi, in Ghost Shell

« Allora iniziò a guardarsi attorno e notò che tutto ciò che poteva
essere visto dalla vecchia stanza era abbastanza ordinario e privo
di interesse, ma che tutto il resto era totalmente diverso. Per esempio,
i quadri alla parete vicino al fuoco sembravano vivi e persino
l'orologio sul caminetto (si sa, si può vederne solo il retro
nello Specchio) aveva volto di un ometto anziano e ghignava verso di lei
»
Alice nel paese delle meraviglie, Lewis Carroll




Questa mattina mi è caduto lo specchio di un ascensore sulla testa. Quando qualcosa decide di cadere, quando un oggetto obbedisce alle leggi di gravità, non c'è modo di prevederlo o di evitarlo.
E' strano, ma da qualche mese oramai non faccio che parlarvi di Newton, della caduta dei corpi gravi, di mele che si staccano dagli alberi e di filosofi con il bernoccolo della conoscenza. E adesso ho cominciato a discutere con voi del tema del doppio, di Dorian Gray, e naturalmente dello specchio\ritratto nascosto nel buio dello studio dell'eternamente giovane Dorian Gray. Insomma, sembra che mi siano cadute sulla stessa le mie gravi speculazioni tutte insieme e tutto ad un tratto, e soprattutto in formato 1,5x1 metri.
Prima che vi preoccupiate inutilmente vorrei subito aggiungere che la mia testa è ancora intera. Sono riuscita a fermare la caduta del gigantesco specchio e premere il pulsante d'allarme dell'ascensore. La persona che mi ha "salvata", prendendosi lo specchio e liberandomi da un peso, è uno studente di teologia e filosofia! Ha preso lo specchio e con cautela lo ha messo via. Lo specchio non si è rotto, e quindi non dovrebbero capitarmi 7 anni di sfortune...
Però adesso, prima che vada a riposare (mi hanno dato tre giorni di riposo forzato, e questa è una ragione per suscitare le invidie di chi invece non ha avuto uno specchio sulla testa!) ecco una serie di notizie suggestive sul misterioso e affascinante oggetto che oggi, alle 9:20 di uno slendido mattino autunnale ha deciso di staccarsi e finire sulla mia testa piena di gravità!

http://it.wikipedia.org/wiki/Specchio_(immaginario)

Infine una citazione cinematografica per uno specchio crudele.

Il posto delle fragole di Ingmar Bergman, 1957


Commenti

Post più popolari