FERRAGOSTO


In questi giorni "silenziosi" ho rifatto le valigie e sono passata dal mare della Calabria alle colline dell'Irpinia. Mi piace viaggiare in macchina, perché i miei figli finalmente si addormentano e c'è un silenzio che incoraggia conversazioni e cose insolite (come fotografarsi nello specchietto laterale!). In questi giorni di spostamenti in auto e aerei, navi e treni rifletto sui pensieri che accompagnano i nostri viaggi. Raccontatemi le vostre riflessioni durante i viaggi di questi giorni. Da domani sono a Roma e continuerò a scrivere regolarmente. Che ne dite di dedicare la prossima settimana al tema del viaggio in letteratura (e ai mezzi di trasporto con cui ci spostiamo).
A proposito di amici di letture, benvenuti a Greta, George e Cecilia. Questo Blog ci accompagnerà ben oltre l'estate, sono felice che siate sempre di più! E Giacomino, Novecento non è il mio libro preferito (lo sai!) ma ammetto che è pieno di belle trovate, come la storia del quadro e del chiodo stufi di stare attaccati e tac! Mi piace quando gli oggetti inanimati intorno a noi prendono vita.
A domani!
Buona notte!

Commenti

  1. Non so come, sarà che per evitare di leggere il libro di inglese sarei capace di tutto, ho finito tutto "Vestivamo alla Marinara" in tre giorni cosa che per me è assolutamente rapida. Mi è piaciuto molto e secondo me è un libro che va letto, non è impegnativo, interssante. Ero molto scettico quando l'ho iniziato a leggere dato che è il contrario di quello che mi piace leggere. Non dimentichero mai Buzzati il mio idolo, ormai per me è Dino. Che libri ci sono che assomigliano al suo stile?
    Buona Collina
    Giacomo

    RispondiElimina
  2. Sono in macchina, i bambini stavolta non dormono, addio riflessioni e conversazioni. Però stiamo ridendo un sacco, ad esempio Dr. Bates sta facendo un duetto con Mary Black, e io mi guardo in giro in cerca di ispirazione. Ho appena visto una montagna di wc di Idealstandard in una fabbrica tra Ceprano e Frosinone, sull'autostrada. Una montagna di gabinetti!
    Giacomino, uno scrittore simile a Buzzati è Kafka (i racconti). Tuffati nei racconti di Kafka e fammi sapere. Di cosa parla questo Vestivano alla marinara?
    A dopo :-))

    RispondiElimina
  3. Eccomi, scusi il ritardo!
    La montagna di gabinetti non mi sembra di grande aiuto all'immagginazione comunque meglio del niente (se esiste).
    Vestivamo alla Marinara parla della vita di Susanna Agnelli e di come la vita di una ragazza di una famiglia così facoltosa e potente in Italia sia comunque così radicalmente cambiata da una guerra. Il libro è estremamente interessante e "Miss Fiat" racconta da una prospettiva particolare la vita in un periodo così turbolento.
    Ora sto leggendo un libro più impersonale e storico che parla della famiglia Agnelli per rimanere in argomento.
    Mi tuffo su Kafka mi piace già dal nome.
    La tengo informata.
    Giacomo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari